La riserva legale costituisce un accantonamento teso a proteggere il capitale sociale da eventuale perdite che si potrebbero verificare nel corso degli esercizi.
Le società per azioni devono mettere a riserva almeno un ventesimo degli utili netti fino a che la riserva abbia raggiunto un quinto del capitale. Le riserve possono essere utilizzate in casi eccezionali e devono essere reintegrate appena possibile. In nessun caso possono essere distribuite ai soci sotto forma di utili. 
L’assemblea può aumentare il capitale imputando a capitale la parte disponibile delle riserve e dei fondi speciali iscritti in bilancio. In questo caso le azioni di nuova emissione devono avere le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, e devono essere assegnate gratuitamente agli azionisti in proporzione di quelle da essi già possedute.
L’aumento di capitale può attuarsi anche mediante aumento del valore nominale delle azioni in circolazione.

Sottocategoria:  Capitale-sociale-