L’iniziativa è volta a sostenere gli investimenti e lo start up di nuove microimprese realizzate in Puglia da soggetti svantaggiati.

Per informazioni contattarci telefonicamente al n° Tel. 02.81.67.45 (da lunedì a venerdì ore 10.00-18.00). 
Per richiedere una consulenza
, compilare il modulo web e scaricare successivamente la propria scheda valutativa gratuita di progetto (file word .doc o .pdf) ed inviarla a finanziamenti@unioneconsulenti.it

BENEFICIARI

I soggetti beneficiari sono le microimprese che siano partecipate in maggioranza, sia del capitale che dei soci, da persone che alla data di presentazione delle domanda appartengano alle seguenti categorie:
– giovani con età tra 18 anni e 25 anni;
– soggetti con età tra 26 anni e 35 anni che non abbiano ancora ottenuto il primo impiego retribuito regolarmente;
– soggetti fino a 35 anni di età che nell’ultimo biennio a partire dalla data di presentazione della domanda abbiano completato percorsi formativi, coerenti con l’attività imprenditoriale da intraprendere, finanziati e/o autorizzati dal sistema pubblico della formazione professionale;
– persone di età tra 45 anni e 55 anni prive di un posto di lavoro o in procinto di perderlo;
– disoccupati di lungo periodo, ossia persone senza lavoro per 12 dei 16 mesi precedenti;
– donne di età superiore a 18 anni.

INIZIATIVE AGEVOLABILI

Sono agevolabili gli investimenti e lo start up di microimprese, con sede operativa in territorio pugliese, che:
– siano di nuova costituzione, e comunque inattive, alla data di presentazione della domanda di ammissione alle agevolazioni;
– abbiano, a seguito di approvazione da parte della Regione Puglia, costituito la propria attività d’impresa nell’ambito dell’iniziativa “Principi Attivi – Giovani idee per una Puglia migliore”.

SPESE AMMISSIBILI

a) Per gli investimenti, sono ammissibili le spese per:
– acquisto del suolo aziendale e sue sistemazioni entro il limite del 10% dell’importo dell’investimento in attivi materiali;
– opere murarie e assimilate;
– infrastrutture specifiche aziendali;
– acquisto di macchinari, impianti e attrezzature varie, nuovi di fabbrica, nonché i mezzi mobili strettamente necessari al ciclo di produzione o per il trasporto in conservazione condizionata dei prodotti, purché dimensionati all’effettiva produzione, identificabili singolarmente ed a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni;
– acquisto di programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
– trasferimenti di tecnologia mediante l’acquisto di diritti di brevetto e licenze, connessi alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa.

b) Per lo start up d’impresa, sono costi ammissibili:
– le spese legali, amministrative e di consulenza direttamente connesse alla costituzione della microimpresa, nonché i costi seguenti, purché siano stati effettivamente sostenuti e pagati nei primi cinque anni dalla costituzione dell’impresa:
– interessi sui finanziamenti esterni e dividendi sul capitale proprio impiegato che non superino il tasso di riferimento;
– spese di affitto di impianti/apparecchiature di produzione;
– energia, acqua, riscaldamento, tasse (diverse dall’IVA e dalle imposte sul reddito d’impresa) e spese amministrative;
– ammortamento, spese di affitto di impianti/apparecchiature di produzione e costi salariali, a condizione che gli investimenti relativi o le misure per la creazione di posti di lavoro e per le assunzioni non abbiano beneficiato di altre forme di aiuto.

AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto fino a 400.000 euro, di cui 150.000 euro possono essere spesi per investimenti (es. acquisto di locali, suoli, strumenti e attrezzature) e 250.000 per i costi di gestione (indicativamente stipendi, affitti, bollette).

Le richieste per la presentazione delle domande dovranno esserci inviate entro il giorno 22 Ottobre 2010.


COSTO DELLA PRATICA
 
Il nostro compenso sarà definito in base alla complessità del progetto e sarà richiesto alla presentazione finale dello stesso. 

Per informazioni contattarci telefonicamente al n° Tel. 02.81.67.45 (da lunedì a venerdì ore 10.00-18.00). 
Per richiedere una consulenza
, compilare il modulo web e scaricare successivamente la propria scheda valutativa gratuita di progetto (file word .doc o .pdf) ed inviarla a finanziamenti@unioneconsulenti.it

Sottocategoria  Finanziamenti-    Finanziamenti-regionali-