Pur essendo iniziata la procedura esecutiva, il debitore ha due alternative all’effettivo pignoramento dei beni:

.1 può evitare il pignoramento versando nelle mani dell’ufficiale giudiziario la somma equivalente al valore del credito maggiorata dell’importo delle spese di procedimento, con l’incarico di consegnarli al creditore a titolo di estinzione del debito. 

.2 può evitare il pignoramento di cose, depositando nelle mani dell’ufficiale giudiziario, in luogo di esse, come oggetto di pignoramento, una somma di denaro equivalente al valore del credito e delle spese di procedimento, aumentato di due decimi (art. 494 c.p.c.).

Sottocategoria: Debitore-ed-opposizioni- Pignoramento-dei-beni-