Sintesi sul modello Unico 2004, con istruzioni e scadenze dell’Agenzia delle Entrate sull’Unico 2004 per le società di capitale

MODELLO UNICO 2004 SOCIETA’ DI CAPITALE

Servizio aggiornamento gratuito a disposizione degli utenti registrati di Unione Consulenti.

Vedi anche: Scadenze Modello Unico 2004

Scarica le istruzioni e il modello Unico 2004
Istruzioni Unico 2004 (formato pdf – 5 minuti)
Modello Unico 2004   (formato pdf – 5 minuti)


Parametri Impresa

Istruzioni 2004 (formato pdf – 1 minuto)
Modello 2004   (formato pdf – 1 minuto)

Specifiche tecniche
Unico Società di Capitali (Allegato B) (formato pdf – 5 minuti)
Parametri Impresa (formato pdf – 1 minuto)

LE ISTRUZIONI UNICO 2004

Il modello è di colore azzurro; tuttavia è consentita la stampa monocromatica utilizzando il colore nero, purché sia garantita la leggibilità del modello stesso nel tempo. 

Gli importi devono essere indicati in unità di euro, arrotondando l’importo per eccesso se la frazione decimale è uguale o superiore a 50 centesimi di euro o per difetto se inferiore a detto limite. A tal fine, negli spazi relativi agli importi sono stati prestampati i due zeri finali dopo la virgola.

Ai fini di una chiara identificazione del modello da utilizzare, sono state evidenziate nella copertina delle istruzioni e nei singoli modelli le lettere iniziali che individuano la tipologia dei contribuenti che devono utilizzare il modello di dichiarazione e in particolare: SC caratterizzano il Mod. UNICO riservato alle società di capitali, enti commerciali ed equiparati, PF quello riservato alle persone fisiche, SP quello riservato alle società di persone ed equiparate, ENC quello riservato agli enti non commerciali ed equiparati.

ATTENZIONE Tutte le norme richiamate nelle presenti istruzioni relative al TUIR, si intendono riferite, ove non diversamente indicato, al Testo Unico delle imposte sui redditi, approvato con D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917, nella formulazione vigente anteriormente alla data di entrata in vigore del decreto legislativo 12 dicembre 2003, n. 344.

LA DICHIARAZIONE IN BREVE

Il Modello UNICO 2004 è un modello unificato delle dichiarazioni tramite il quale è possibile presentare più dichiarazioni fiscali e, in particolare, la dichiarazione dei redditi, dell’IVA, dell’IRAP e la dichiarazione dei sostituti d’imposta ed intermediari di cui al modello 770/2004 ORDINARIO.

Con riferimento alla dichiarazione unificata, occorre innanzitutto ricordare che i soggetti tenuti per l’anno 2003 alla presentazione della dichiarazione modello 770/2004 ORDINARIO, hanno la facoltà e non l’obbligo di includere tale dichiarazione in quella unificata, a prescindere dal numero di soggetti cui la medesima si riferisce.

In ogni caso, solo la dichiarazione modello 770/2004 ORDINARIO può essere compresa nella dichiarazione unificata, attesa la coincidenza del termine di presentazione, mentre non può essere mai compresa nella dichiarazione unificata la dichiarazione modello 770/2004 SEMPLIFICATO.

Occorre altresì tenere presente che, come verrà più ampiamente chiarito nel paragrafo 5 riservato alle modalità e ai termini di presentazione della dichiarazione, sulla base delle disposizioni previste dal D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322 e successive modificazioni, le società e gli enti di cui all’articolo 87, comma 1, lettere a) e b) del TUIR, tenuti all’utilizzo del presente modello, sono obbligati alla presentazione in via telematica di tutte le dichiarazioni previste dal citato decreto (redditi, IVA, IRAP e sostituti).

Si ricorda inoltre che, sulla base delle medesime disposizioni, sono tenuti alla presentazione della dichiarazione in forma unificata i contribuenti che ai fini dell’IRPEG hanno un periodo di imposta coincidente con l’anno solare e che sono tenuti alla presentazione di almeno due delle seguenti dichiarazioni:
• dei redditi;
• dell’IVA;
• dell’IRAP;
• dei sostituti ed intermediari Mod. 770-ORDINARIO, se scelgono di comprenderlo nella dichiarazione unificata.

Il modello UNICO 2004 – Società di capitali, enti commerciali ed equiparati si compone di quattro modelli, così diversificati, a seconda del loro utilizzo:
• Modello per la dichiarazione dei redditi, i cui quadri sono contrassegnati dalla lettera R;
• Modello per la dichiarazione annuale IVA, i cui quadri sono contrassegnati dalla lettera V;
• Modello per la dichiarazione IRAP, i cui quadri sono contrassegnati dalla lettera I;
• Modello 770-ORDINARIO per la dichiarazione dei sostituti d’imposta e degli intermediari, i cui quadri sono contrassegnati dalla lettera S.

I contribuenti, nei confronti dei quali si applicano gli studi di settore o i parametri, sono tenuti altresì a presentare l’ulteriore modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli stessi.

Tutti i predetti modelli, utilizzabili per la presentazione della dichiarazione unificata, sono identici a quelli previsti per la presentazione delle stesse dichiarazioni in forma autonoma. 

Il contribuente deve utilizzare i soli modelli necessari, compilando esclusivamente i quadri occorrenti per la presentazione della dichiarazione, avendo cura di non compilare o inserire più frontespizi, in quanto i dati identificativi e quelli riepilogativi sono presenti nel frontespizio del modello UNICO 2004.

Nelle istruzioni contenute nella presente dichiarazione dei redditi, in quella dell’IVA, dei sostituti d’imposta ed intermediari Mod. 770-ORDINARIO e dell’IRAP sono indicati i contribuenti obbligati alla presentazione di ciascuna di queste dichiarazioni.

Tutti i modelli e le relative istruzioni per la compilazione delle suddette dichiarazioni non sono più stampati né distribuiti a cura dell’Agenzia delle Entrate ma sono resi disponibili gratuitamente in formato elettronico e possono essere prelevati dal sito internet dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it) o da altro sito purché nel rispetto delle caratteristiche tecniche stabilite nel provvedimento di approvazione del modello.

Nel predetto sito internet dell’Agenzia delle Entrate i modelli e le relative istruzioni sono disponibili inoltre in uno speciale formato elettronico riservato ai soggetti che utilizzano sistemi tipografici al fine della loro riproduzione.
Le istruzioni per la compilazione del modello di dichiarazione dei redditi sono state raggruppate in funzione della sequenza logica delle operazioni che il contribuente pone in essere, ossia:
• determinazione del reddito;
• determinazione delle imposte;
• versamenti, compensazioni e rimborsi.

 

Altri riferimenti alla dichiarazione dei redditi 2004

Dividendi : nuovo regime fiscale (Fisco e Tasse)
La tassazione degli utili attribuiti a persone fisiche

Provvedimento di approvazione del 31/03/2004

Provvedimento Specifiche Tecniche 
(Supplemento straordinario alla G.U. n. 118 del 21 maggio 2004)

 

Aliquote ICI

Aliquote ICI 2004

Addizionale IRPEF

Elenco delle addizionali comunali Irpef (formato pdf – 1 minuto)

Sottocategoria: Unico-soc-di-capitali-

Vi ricordiamo che è disponibile in merito alla dichiarazione dei redditi il servizio professionale di risposta ai quesiti personali: Richiedi un parere all’esperto