Il Ministro dello Sviluppo Economico ha firmato tre diversi decreti che destinano 500 milioni di euro a favore delle imprese del Mezzogiorno

Servizio aggiornamento gratuito a disposizione degli utenti registrati di Unione Consulenti. 

Con decreto ministeriale sono stati approvati tre bandi di sostegno per piccole medie e grandi imprese per un totale di 500 milioni di euro. Questo provvedimento rientra nell’attuazione del regime di aiuti disposti dal D.M. 23 Luglio 2009 e va a sostenere l’effettuazione di investimenti produttivi destinati alla industrializzazione dei programmi qualificati di ricerca e di sviluppo sperimentale per 100 milioni, ulteriori 100 milioni per imprese che investano con l’obiettivo di realizzare innovazione, miglioramento competitivo e tutela ambientale. Restanti 300 milioni di euro saranno destinati a coprire l’investimento nella produzione di beni strumentali necessari allo sviluppo di energie rinnovabili e di risparmio energetico nell’edilizia.

L’erogazione di queste risorse, a valere sui programmi europei PON ricerca e competitività e POIN Energie Rinnovabili, rientra nel quadro di intesa programmatica siglata in attuazione della programmazione europea.

Al momento i fondi sono destinati ad imprese operanti nelle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Si sta valutando la possibilità di estendere tale privilegio territoriale anche alle regioni Basilicata e Sardegna che hanno richiesto di poter accedere all’agevolazione, contando anche sulle risorse liberate della programmazione relativa agli anni 2000 – 2006.

La procedura di presentazione dei programmi di investimento sarà possibile a partire dal novantesimo giorno successivo alla pubblicazione dei decreti sulla Gazzetta Ufficiale, che è prevista per i prossimi giorni. L’esame delle domande rispetterà l’ordine cronologico della presentazione secondo le modalità dei procedimenti “a sportello” prevista dal D.L. 123/98.

Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico


Sottocategoria:  finanziamenti-regionali-

Per avere ulteriori informazioni vi ricordiamo che è disponibile il servizio professionale di risposta ai quesiti personali: Richiedi un parere all’esperto