Entreranno in vigore il prossimo 25 febbraio le nuove disposizioni in materia di immigrazione previste dal DPR n. 334 del 18 ottobre 2004 “Regolamento recante modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394, in materia di immigrazione”.

Servizio aggiornamento gratuito a disposizione degli utenti registrati di Unione Consulenti. 

Il provvedimento, pubblicato nel Supplemento Ordinario n. 17 della Gazzetta Ufficiale n. 33 del 10 febbraio 2005, era stato emanato dal Consiglio dei Ministri il 3 settembre 2004. DPR n. 334 del 18 ottobre 2004

Il Regolamento, attuativo della legge Bossi Fini sull’immigrazione, detta disposizioni, tra l’altro, in materia di rilascio di visti d’ingresso, ricongiungimento familiare, visto, uscita e reingresso nel territorio nazionale, contratto di lavoro, permesso e carta di soggiorno anche per motivi di protezione sociale, ricorso contro provvedimenti di espulsione, autorizzazioni speciali al rientro, liste degli stranieri che intendono lavorare in Italia, stipula del contratto di soggiorno per lavoro subordinato, lavoro stagionale ed autonomo, ingresso per studio o ricerca. 

Con il provvedimento, che modifica il DPR n. 394/99, sarà inoltre operativo lo sportello unico per l’immigrazione previsto dalla stessa legge Bossi Fini. 

Ricordiamo che il 15 settembre 2004 è entrato in vigore il decreto legge n. 241 del 14 settembre 2004 (G.U. 14 settembre 2004) emanato dal Consiglio dei Ministri in seguito alla sentenza della Corte Costituzionale n. 222 del 15 luglio 2004.

Inoltre, dal 3 ottobre 2004, è entrato in vigore il Decreto del Presidente della Repubblica n.242 del 27 luglio 2004 “Regolamento per la razionalizzazione e la interconnessione delle comunicazioni tra Amministrazioni pubbliche in materia di immigrazione” (G.U. 18 settembre 2004). 

Il provvedimento, approvato dal Consiglio dei Ministri del 9 luglio 2004, mira a razionalizzare l’utilizzo dei sistemi informativi delle Amministrazioni pubbliche in materia di trattamento dei dati sull’immigrazione, assicurando in particolare l’interconessione fra gli archivi automatizzati già realizzati o in via di realizzazione. L’interscambio telematico dei dati e delle informazioni fra le diverse Amministrazioni consentirà di conseguire tempi ottimali ed economie nella gestione amministrativa delle istanze presentate.

In materia di regolarizzazione dell’immigrazione il 9 settembre 2002 è entrato in vigore il decreto legge n. 195 recante "Disposizioni urgenti in materia di legalizzazione del lavoro irregolare di extracomunitaria di immigrazione e di asilo"

Il decreto-legge, approvato nella riunione del Consiglio dei ministri del 6 settembre 2002, attuava l’impegno assunto dal Governo in Parlamento di accompagnare l’entrata in vigore della legge “Bossi Fini” in materia di immigrazione con norme per la legalizzazione dei lavoratori extracomunitari.

La legge sull’immigrazione “Modifica alla normativa in materia di immigrazione e di asilo” n. 189 del 30 luglio 2002 (legge Bossi Fini) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 199 – Supplemento ordinario n. 173 del 26 agosto 2002.

Articolo tratto dal sito ufficiale del governo italiano

Sottocategoria: Sottocategoria  Leggi-e-normative-

Per avere ulteriori informazioni vi ricordiamo che è disponibile il servizio professionale di risposta ai quesiti personali: Richiedi un parere all’esperto