Il Ministero delle Finanze ha introdotto la possibilità di registrare per via telematica i contratti di locazione e affitto di beni immobili.

Ai sensi dell’art. 10 del testo unico in tema di imposta di registro, tutti i soggetti obbligati alla registrazione, possono effettuarla avvalendosi del sistema telematico, direttamente oppure tramite un intermediario, con Entratel.

L’accesso al sistema informatizzato avviene con Internet o Entratel, in base ai requisiti già in possesso per la trasmissione delle dichiarazioni dei redditi, Iva, Irap e sostituti d’imposta.
I soggetti obbligati alla registrazione dei contratti, hanno l’obbligo della registrazione telematica se possessori di almeno cento unità immobiliari (tale obbligo decorre dal 1 marzo 2002).
Questo nuovo canale consente, quindi di effettuare la registrazione di tali contratti e offre la possibilità di pagare on line le relative imposte ai nuovi contratti di locazione posti in essere.
Attualmente, la registrazione telematica può essere utilizzata solo per i nuovi contratti, ma durante il 2002 sarà estesa anche ai rinnovi taciti e alle proroghe.
Soltanto il contraente locatario che possiede almeno cento unità immobiliari, ha la possibilità di effettuare la registrazione telematica.
E’ possibile effettuare l’addebito su conto corrente presso un istituto di credito convenzionato con l’Agenzie dell’Entrate, in questo caso è necessario indicare nel file con i dati relativi al contratto da registrare, anche l’ammontare delle imposte da pagare.
Se, invece, la registrazione venga effettuata tramite un intermediario abilitato, occorrerà indicare le coordinate del suo conto corrente, in luogo di quelle dell’utente ai fini del pagamento delle imposte dovute. D
All’esito positivo della richiesta, il sistema risponde comunicando la prima parte del Pincode (quattro cifre); le restanti sei cifre e la password per accedere al servizio vengono spedite al richiedente al domicilio conosciuto dall’Agenzia delle Entrate.

Qualora l’autorizzazione sia richiesta da società o comunque da “soggetti diversi dalle persone fisiche”, è necessario che la domanda sia presentata dal rappresentante legale, con il proprio PINCODE.

L’Agenzia delle Entrate comunica l’esito del pagamento delle imposte di registro, di bollo, degli eventuali interessi e sanzioni, tramite ricevute, disponibili per via telematica.

I soggetti che hanno effettuato direttamente la registrazione telematica dei contratti di locazione, sono obbligati a consegnare alle altre parti contraenti, una copia della ricevuta della registrazione.
Ogni contratto registrato è individuato dai seguenti estremi di registrazione assegnati dal sistema:
-data di registrazione: è la data in cui è stato ricevuto dall’Amministrazione finanziaria il contratto corretto;
– serie: ai contratti registrati per via telematica viene assegnata la serie 3T;
– ufficio finanziario: ufficio presso il quale si richiede la registrazione del contratto;
– numero: numero progressivo, per anno, attribuito nell’ambito dell’ufficio.
I dati e i testi dei contratti per i quali è stata eseguita la registrazione, vengono trasferiti nei data base utilizzati dagli uffici finanziari

sottocategoria:  Immobili-locazione-