È divenuto operativo, infatti, il decreto del ministro dell’Istruzione concernente i criteri e le procedure di accreditamento dei corsi di studio a distanza delle università statali e non statali e delle istituzioni universitarie abilitate a rilasciare titoli accademici.

Il provvedimento dà concreta attuazione alla legge finanziaria 2003 e, di fatto, colloca l’Italia al livello dei paesi più avanzati per quanto riguarda l’e-learning.

Il ministro Letizia Moratti ha dichiarato che “l’università a distanza consente di estendere l’insegnamento universitario all’intero arco di vita (life long learning) raggiungendo anche fasce di popolazione che per diversi motivi sono impossibilitate ad accedere alla formazione universitaria, quali – ad esempio – gli studenti-lavoratori, gli anziani, i malati ed i soggetti deboli ed emarginati. 

Questo provvedimento, inoltre, ci permette di realizzare una Università italiana nel mondo in grado di valorizzare la nostra cultura e le nostre specificità. È, infine, uno strumento utile per rafforzare i legami tra l’università ed il mondo del lavoro favorendo la partecipazione di privati, utilizzando le esperienze delle scuole di management aziendale, riqualificando i lavoratori con l’utilizzo di nuovi strumenti di formazione”.

Il ministro Lucio Stanca ha sottolineato che “l’e-learning è una delle cinque aree che l’Unione Europea ha posto come fondamentali per lo sviluppo dell’Information Society. In particolare, mediante l’applicazione dell’innovazione tecnologica, è possibile abbassare drasticamente i costi necessari per la laurea rendendo così l’università veramente accessibile a moltissime persone. 

Mentre nelle imprese il ricorso all’e-learning per la formazione del personale è inferiore al 2%, lo Stato sta già utilizzando questo strumento innovativo per la formazione interna, come avviene con la Scuola virtuale per la Pubblica amministrazione ed i corsi di alfabetizzazione informatica per insegnanti di ogni ordine e grado, che stanno coinvolgendo quasi 200 mila docenti italiani”.

Articolo a cura del Governo italiano

sottocategoria:    Leggi-e-normative-