Aziende e pubbliche amministrazioni avranno tre mesi in più per attenersi alle nuove disposizioni di legge in materia di protezione dei dati personal. Il DPS (Documento Programmatico di Sicurezza) e le “misure minime” di sicurezza (artt. 31-36 e Allegato B) al Dlgs n. 196/2003 saranno infatti obbligatorie dal 30/06/2004

Le nuove "Misure minime" 

Per una corretta applicazione delle novità normative introdotte dal Codice della privacy, le “misure minime”, già precedentemente previste dalla legge n.675/1996, sono le disposizioni organizzative e gli accorgimenti tecnici che l’azienda deve attuare per garantire il minimo di sicurezza previsto dalla legge per la protezione dei dati personali.

Il Codice, ha confermato il principio per il quale le “misure minime” sono solo una parte degli accorgimenti obbligatori in materia di sicurezza. Il titolare dei dati deve infatti garantire di aver adottato anche misure atte a custodire i dati personali riducendo il più possibile il rischio che essi siano distrutti o conoscibili da persone non autorizzate. 

Il Codice ha anche aggiornato l’elenco delle “misure minime” di sicurezza e ha indicato le modalità di applicazione (allegato B del Codice). Esse infatti sono diverse a seconda che il trattamento sia effettuato o meno con strumenti elettronici o riguardi dati sensibili o giudiziari.

IL DPS (Documento Programmatico di Sicurezza)

Il documento programmatico di sicurezza non è altro che un documento, redatto dal Responsabile del trattamento dei dati (nominato dal Titolare) che deve contenere tutte le informazioni che l’Azienda o la Pubbliche amministrazione ha attuato per i rischi che incombono sui dati personali e le tutele adottate nella conservazione degli archivi, le misure adottate contro l’accesso abusivo ai dati di persone non autorizzate. Tale documento è obbligatorio per chi raccoglie, utilizza e conserva dati sensibili o giudiziari. 

Il termine ultimo per la redazione del DPS è stato fissato per il 30 giugno 2004.

Dal prossimo anno, invece, finito l’anno transitorio dell’entrata in vigore del Codice della privacy, il termine per l’aggiornamento del dps rimarrà fissato al 31 marzo.

Sottocategoria:  Privacy-