Il codice della strada impone dal 1° Aprile 2004 l’obbligo di indossare il giubbotto fosforescente in caso di sosta e discesa dall’auto di notte o con presenza di nebbia. Chi non lo indossa perde due punti dalla patente.

E’ stato infatti definitivamente convertito in legge il D.L. 24.12.2003 numero 355, e la legge è la numero 47 del 27 febbraio 2004. Tale regola vale però solo fuori dai centri abitati ed è obbligatorio indossarlo quando ad esempio viene necessario il posizionamento del triangolo di emergenza (per incidente, foratura di una gomma, etc..)

Inoltre tale obbligo viene esteso a tutte le persone che sono costrette a scendere dall’auto e questo teoricamente vorrebbe dire che bisognerebbe tenere un giubbotto per il numero massimo di persone trasportate (cosa che sembra veramente eccessiva). Da ricordare che non è sanzionabile chi non lo possiede in auto in quanto non è obbligatorio averlo in macchina, ma si viene sanzionati e si perdono due punti dalla patente se non lo indossa al momento opportuno.

Il giubbotto (o le bretelle) deve avere la sigla CE e deve riportare l’omologazione Uni En 471 – classe 2

TESTO DEL DECRETO-LEGGE 24 dicembre 2003, n. 355 (in G.U. n. 300 del 29 dicembre 2003)

Art. 5. Codice della strada
1. All’articolo 162, comma 4-ter, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, le parole: «1° gennaio 2004» sono sostituite dalle seguenti: «1° aprile 2004».
2. Al comma 5-bis dell’articolo 7 del decreto-legge 27 giugno 2003, n. 151, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° agosto 2003, n. 214, le parole: «1° luglio 2004» sono sostituite dalle seguenti: «1° gennaio 2005».

Sottocategoria Codice-della-strada– leggi-e-normative- Multe-e-ricorsi- Patente-di-guida-