Home » Imprese e Startup » Cessione del credito pro soluto e pro solvendo

Cessione del credito pro soluto e pro solvendo

ottobre 16, 2007 8:02 am Categoria: Imprese e Startup A+ / A-

La cessione del credito può avvenire pro soluto o pro solvendo, ovvero con garanzia della sola esistenza e validità del credito o con la garanzia aggiuntiva della solvibilità del debitore ceduto.

Servizio aggiornamento gratuito a disposizione degli utenti registrati di Unione Consulenti.

Cessione pro soluto

La legge, all’art. 1267 cod. civ., dispone che, normalmente, il creditore che trasferisce un proprio credito ad un’altra persona è tenuta a garantire solo l’esistenza e la validità del credito ceduto, nel momento in cui viene effettuata la cessione.

Questo contratto di cessione del credito, di norma, avviene a titolo oneroso e per un importo minore rispetto al credito ceduto: infatti, chi trasferisce il credito ha il vantaggio immediato del pagamento, seppur parziale o minore, del credito vantato.

Il prezzo della cessione del credito viene stabilita in base alle possibilità di recupero del credito non ancora riscosso: pertanto, minore è la possibilità che il debitore paghi, minore è il prezzo che il creditore cessionario paga per acquisire il credito di altri.

Cessione pro solvendo

Lo stesso art. 1267 cit., però, stabilisce altresì che il creditore cedente ha la possibilità di scegliere di garantire, oltre all’esistenza ed alla validità del credito ceduto, anche la solvenza del debitore ceduto, assumendosi, in tal modo, un’ulteriore responsabilità.

Le due modalità di cessione del credito differiscono, pertanto, nei seguenti elementi:

– nella cessione pro soluto, il creditore che trasferisce il credito è responsabile della sola esistenza e validità dello stesso al momento della cessione;
– nella cessione pro solvendo, invece, il creditore che trasferisce il credito è responsabile non solo dell’esistenza e della validità dello stesso al momento della cessione, ma anche della solvibilità del debitore ceduto; infatti, nell’ipotesi in cui il debitore non paghi, totalmente o parzialmente, il debito al cessionario, questi può chiedere il pagamento, totale o parziale, al creditore che gli ha trasferito detto credito.

Articolo a cura dell’Avv. Alessandra Messa

Sottocategoria  Cessione-del-credito-

Per avere ulteriori informazioni vi ricordiamo che è disponibile il servizio professionale di risposta ai quesiti personali: Richiedi un parere all’esperto

Cessione del credito pro soluto e pro solvendo Reviewed by on . La cessione del credito può avvenire pro soluto o pro solvendo, ovvero con garanzia della sola esistenza e validità del credito o con la garanzia aggiuntiva del La cessione del credito può avvenire pro soluto o pro solvendo, ovvero con garanzia della sola esistenza e validità del credito o con la garanzia aggiuntiva del Rating: 0
scroll to top