La ricerca di assegni  rubati, smarriti, sottratti o bloccati su tutto il territorio italiano può essere effettuata inserendo il numero di assegno e le coordinate  ABI e CAB. Il servizio è a cura della Emil Banca. Per interrogare l’archivio è necessario essere dotati dei codici "Utente" e "Password" che sono rilasciati gratuitamente ai soli clienti di Emil Banca.

Servizio aggiornamento a disposizione per gli utenti registrati di Unione Consulenti.

Assegni rubati e smarriti: 

Inserire il Numero di assegno ed il codice ABI e CAB (senza spazi e caratteri speciali)



Ricerca assegni rubati e smarriti: motore di ricerca

NB: La Centrale d’Allarme Interbancaria (CAI) e’ l’Archivio informatizzato degli assegni e delle carte di pagamento irregolari, istituito presso la Banca d’Italia ai sensi della legge 205/99 (G.U. n.149 del 28.6.1999) e del d.lgs. n.507/99 (S.O. n.233/2 alla G.U. n.306 del 31.12.1999). 

Il quadro di riferimento e’ completato dal regolamento del Ministero della Giustizia – d.m. 7 novembre 2001 n.458 (G.U. n.3 del 4-1-2002), dal regolamento della Banca d’Italia del 29 gennaio 2002 (G.U. n.27 del 1-2-2002) e dal provvedimento di concessione del Governatore del 15 marzo 2002 (G.U. n.68 del 21-3-2002), che ne ha affidato la gestione alla Societa’ Interbancaria per l’Automazione s.p.a. (SIA) con sede in Via T. Taramelli, 26 20124 MILANO. 

Ai sensi dell’art.12 del predetto regolamento del Ministro della Giustizia, nel presente sito vengono resi pubblici – con l’indicazione della data e dell’ora dell’aggiornamento – i dati non nominativi degli assegni bancari e postali di cui e’ stato denunciato il furto o lo smarrimento nonche’ di quelli non restituiti alle banche e agli uffici postali dopo la revoca dell’autorizzazione ad emettere assegni.

Per avere ulteriori informazioni vi ricordiamo che è disponibile il servizio professionale di risposta ai quesiti personali: Richiedi un parere all’esperto