L’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati ha registrato, per l’anno 2002, un incremento pari al 2,4%.

Poiché l’importo dell’assegno familiare e di maternità concessi dai Comuni viene calcolato anche con riferimento a tale indice, ne consegue che il valore delle due prestazioni per il 2003 sarà pari nella misura intera a: 

– 113,23 per l’assegno per il nucleo familiare: il nuovo valore dell’indicatore della situazione economica (ISE) per i nuclei familiari composti da cinque componenti, di cui almeno tre figli minori, è pari a 20.382,05; 

– 271,56 per l’assegno di maternità per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento avvenuti dal 1° gennaio al 31 dicembre 2003. 

Il nuovo valore dell’indicatore della situazione economica (ISE) per i nuclei familiari composti da tre componenti è pari a 28.308,42. 

Tali importi si riferiscono agli assegni da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2003; per i procedimenti relativi agli anni precedenti continuano ad applicarsi, naturalmente, i valori previsti per i rispettivi anni di riferimento.

Fonte: Istituto Nazionale di Previdenza Sociale

Sottocategoria:  Assegni-familiari-